Terapia di Coppia

Quando incominciare una di coppia?

Una vita di coppia passa inevitabilmente dei periodi critici. Ma quando uno dei partner ha il sentimento di non passare più una crisi passeggera, una terapia di coppia si rivela utile. Non aspettate troppo prima di consultare, rischierete di vedere la terapia di coppia come un ultimo ricorso e la voglia d'impegnarsi in un vero lavoro psicologico diminuisce.

Come si svolgono le sedute? La prima seduta è un momento dove ogni partner è invitato a sporre il suo punto di vista su ciò che non va nella vita di coppia. È anche per me un momento per conoscere la storia della coppia.

Uno dei primi obiettivi della terapia di coppia è di ristabilire la comunicazione, perché il partner di una  coppia in crisi non sente più ciò che l'altro dice. Le domande che hanno portato la coppia in crisi saranno messe poi progressivamente in luce per essere abbordate in modo differente. Ciascuno deve anche essere disposto a cambiare alcuni piccoli punti della propria personalità che nuoce alla coppia. Le soluzioni già pronte non esistono. Certamente, ogni tanto, ci sono dei consigli, ma è soprattutto il lavoro che si realizza su di sé e sulla relazione che è importante.

Peraltro, è probabile che uno dei partner abbia una problematica psicologica che rende difficile la relazione con l'altro. Si può rievocare come esempio una depressione o un trauma non risolto. In questo caso, una terapia individuale è consigliata.

 

Quale è il mio approccio?

Dispongo di differenti strumenti che utilizzo da ormai parecchi anni

dandomi una certa spigliatezza ad adattarli in funzione della dinamica che s'instaura in seno alla terapia di coppia. Questi strumenti vengono  essenzialmente dalla terapia analiticasistemica, e breve.

 

Avete altre domande?

Se avete altre domande, non esitate a contattarmi per telefono o per email.